Home | Curiosità | Una foto da | Santuario S. Ignazio

Santuario S. Ignazio - Pessinetto (TO)
Santuario S. Ignazio

Il Santuario è sorto nel 1635 sulla cima del monte Bastia, dove S.Ignazio di Loyola è apparso ad una contadina. Lo sperone di roccia serve tuttora come base dell’altare al centro della chiesa, che a sua volta è incorporata nel grande complesso attrezzato per l’accoglienza. Tutt’intorno le splendide vallate di Lanzo. Il Santuario ha ospitato tutti i grandi santi torinesi, tra i quali S.Giovanni Bosco, S.Giuseppe Cafasso, S.Leonardo Murialdo, il Beato Giuseppe Allamano. 1600 — Si diffonde la devozione a S.Ignazio nelle Valli ad opera di Don Teppato prevosto di Mezzenile 1629 — apparizione de Santo sulla cima del monte Bastia 1630 — costruzione cappella in onore del Santo ad opera degli abitanti di Mezzenile Tortore Gisola 1640 — la cappella è affidata alle cure della Compagnia dei Gesù 1720-1740 — costruzione del Santuario ad opera dell’architetto Fontana 1773 — soppressione degli Ordini religiosi, tra cui la Compagnia di Gesù 1773-1806 — periodo di difficoltà per la vita religiosa del Santuario 1807 — Il Santuario diviene centro di esercizi spirituali per opera di Mons.Giacinto della Torre (Arcivescovo di Torino),l’Abate Pio Brunone Lanteri e il Teologo Guala (primo rettore) 1800-1900 — Il santuario diviene un crocevia di santità per la presenza di Santi e Beati Piemontesi che vi sostarono in veste di rettori, predicatori ed esercitandi 1946 - 2012 Il Santuario è affidato alla Pia Unione di San Massimo. Dal 2013 Il Santuario e l’annessa casa di spiritualità sono gestite da un Direttore (sacerdote diocesano) con la collaborazione di alcuni Diaconi permanenti della diocesi di Torino.

 

Con un particolare ringraziamento agli amici della pagina facebook Santuario Santo Ignazio che potrete raggiungere cliccando quì.

Condividi questa pagina con i tuoi amici su...